martedì 11 luglio 2006

Freddi Gelidi



Venti freddi mi gelano il cuore
in una calda giornata d'inverno,

lontano da te, dal tuo nome
si sciolgono al sole le mie ultime pazienze
nel nome di un sadico amore.

Quanta rabbia nei miei azzurri occhi
nel sentire i vaffanculo alla tua porta
screpolare con enormi martelli
il muro del rispetto.

Io non odio perchè t'amo
maledico questo stupido cuore
che offusca ogni sentore di ragione.

Ogni cosa quando hai deciso
pur di non scatenare la tua ira...

Hai mai fermato la tua mente
su di un favore o un gesto che non si pretende
ma si attende...